Mercoledì, 26 Marzo 2008 00:00

Focus sulla settimana dal 17/03/08 al 21/03/08

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Dopo tanti rumors, arriva l’ufficialità: è Severstal che ha acquisito l’azienda statunitense  Sparrows Point di proprietà di ArcelorMittal. Severstal sborserà 810 milioni di dollari e l’operazione sarà completata entro la fine dell’anno.

Sparrows Point ha una capacità produttiva annua di 3,6 milioni di tonnellate di acciaio e nel 2007  ha consegnato 2,3 milioni di tonnellate di prodotti finiti.


Sembra non conoscere soste la crescita della produzione mondiale di acciaio. Anche nel secondo mese dell’anno l’output delle acciaierie globali corre ad eccezione dell’Europa che inciampa. Questo è quanto si evince dalla lettura dei dati dell’International Iron and Steel Institute.

Secondo l’istituto, infatti, il mese scorso le acciaierie mondiali hanno sfornato 106,857 milioni di tonnellate di prodotti siderurgici, con un aumento del 5,3% rispetto allo stesso periodo del 2007.

Per ciò che riguarda l’Unione Europea a 27, sui può notare una calo del 2% a 16,592 milioni di tonnellate. Tra i maggiori produttori di acciaio a livello continentale, frenano Germania (-1,4%), Italia (-3,6%), Francia (-3,6%), Spagna (-5%) e Regno Unito (-6,1%).

Sembra non voler rallentare l’evoluzione dei prezzi nel mercato tedesco del rottame. Nel mese di marzo, infatti, le quotazioni di tutte le principali categorie della materia prima hanno fatto segnare un incremento rispetto al mese precedente.

Un trend positivo quello che ha caratterizzato le vendite degli associati di Eurometal nel 2007.

Da gennaio a dicembre, escludendo le parentesi negative dei mese di agosto e di dicembre, l’indice delle vendite dei prodotti in acciaio è stato superiore rispetto alla media del 2006 (base 2006=100) facendo segnare +6%. La prima parte dell’anno è stata fortemente positiva. La retromarcia viene innestata a partire dai mesi estivi. Dopo il rientro delle ferie le attività riprendono a buon ritmo con settembre ed ottobre che fanno segnare importanti prestazioni. L’anno si chiude però in calando con novembre e dicembre che perdono fortemente terreno.

Un primo trimestre con un livello di stock medio-basso, cinque mesi di corsa agli acquisti per poi passare, dopo il rientro dalle ferie estive, ad un rapido destoccaggio. Questo è quanto si evince dai dati resi noti da Eurometal sulla situazione delle scorte europee di acciaio nel 2007.

Secondo i dati dell’associazione, il carico dei magazzini, espresso in giorni di vendite, nel 2007 è stato di 74,6 giorni, superiore di ben 6,2 giorni rispetto al 2006.


Manca meno di un mese al prossimo Steel Market Outlook. Il seminario dedicato al mercato dell’acciaio, organizzato da Siderweb e giunto al dodicesimo appuntamento, si terrà il prossimo 11 aprile alle ore 15,30 all’istituto di formazione Isfor 2000 in via P. Nenni 30 a Brescia.

Volatilità e instabilità dei mercati, macroeconomie e macro-imprese globali: per affrontare con maggiore consapevolezza tali aspetti sono richiesti non solo il costante aggiornamento sulle oscillazioni dei prezzi e dei cambi, ma anche la capacità di vagliare le notizie in grado di influenzarle e di saper valutare i possibili futuri scenari.

Relatori Achille Fornasini (Isfor 2000), Antonio Gozzi (Duferco) e Franco Polotti (Ori Martin).


Costeranno  molto più cari i pellets di minerale ferroso per l’Ilva forniti dalla società sudamericana Vale. I listini, secondo quanto annunciato da Vale, saranno rivisti al rialzo dell’87%.

Venti milioni di euro. Questo è quanto investirà la ThyssenKrupp Acciai speciali Terni per migliorare le condizioni ambientali del territorio e per realizzare, entro un anno e mezzo, un impianto di aspirazione fumi dei forni fusori. Secondo quanto dichiarato da ll’amministratore delegato, Harald Espenhahn nel programma di tutela ambientale è prevista anche la sostituzione di vecchi impianti per ridurre l’impatto sul territorio.

Riva e Condesa hanno pubblicato i nuovi listini prezzi per i tubolari sul mercato italiano, che saranno validi a partire da aprile. I valori contenuti in questi listini sono del 20% superiori a quelli precedenti. Ma, secondo quanto appreso da Siderweb, nel passaggio da un listino all’altro non dovrebbero verificarsi incrementi delle quotazioni, in quanto gli sconti dovrebbero essere adeguati e rimodulati in base al nuovo listino. Nei prossimi giorni è probabile che anche altri produttori aggiornino le proprie quotazioni. 

Non si ferma la marcia degli acciai lunghi italiani. Secondo le rilevazioni della Commissione Prezzi della Camera di Commercio di Brescia, infatti, negli ultimi 14 giorni le quotazioni di questi prodotti sono salite da un minimo di 5 euro la tonnellata per la vergella da trafila dolce ad un massimo di 25 euro la tonnellata per il trafilato a freddo per cemento armato.

È contrassegnato dal segno più il comparto dei metalli e dei prodotti in metallo a gennaio. L’Istat, infatti, ha informato che gli indici che misurano il fatturato e gli ordinativi del settore sono saliti rispettivamente del 4,7% e del 2,5% rispetto al gennaio del 2007.




*********************************
Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.
Letto 6093 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21
ESS

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.