Lunedì, 27 Luglio 2009 00:00

Focus sulla settimana dal 20/07/09 al 24/07/09 In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Minerale ferroso - Vale e il Gruppo Riva hanno raggiunto l’accordo per la fornitura di minerale ferroso per il prossimo anno. I prezzi del pellet subiranno un taglio del 48,3% rispetto all’annata scorsa, mentre quelli del minerale grezzo scenderanno del 28,1%.

 

Rottame - Riprendono a salire i prezzi del rottame tedesco a luglio. Rispetto al mese precedente infatti, le quotazioni della materia prima sono aumentate tra il 5,6% e il 17,4%. Negativo il bilancio rispetto allo stesso periodo del 2008, con cali tra il 58,8% e il 62%.

 

Produzione mondiale - Continua il momento nero per il settore siderurgico mondiale. Secondo i dati del World Steel Association infatti, l’output globale di acciaio ha subito a giugno un’ulteriore battuta di arresto con 99,826 milioni di tonnellate prodotte in recessione del 16% rispetto ad un anno fa. L’Europa viaggia più lentamente e mette a segno, a giugno, un calo del 39,4% a 11,168 milioni di tonnellate. L’Italia ha prodotto, nel mese scorso, 1,6 milioni di tonnellate, il 43,1% in meno di un anno fa.

 

Produzione Italia - Continua a stentare l’output di acciaio in Italia. Secondo i dati di Federacciai infatti, nel primo semestre 2009, le acciaierie tricolori hanno sfornato 9,756 milioni di tonnellate di acciaio, facendo così registrare una decelerazione del 42,76%  rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Guardando alla produzione di laminati si registrano ancora passi indietro. Nei primi cinque mesi dell’anno (ultimi dati disponibili) l’Italia ha prodotto 4,79 milioni di tonnellate di prodotti lunghi, il 40,28% in meno di un anno fa. Sul versante dei prodotti piani, da gennaio a maggio l’Italia ha prodotto 3,198 milioni di tonnellate, il 47,1% in meno rispetto al 2008.

 

Lunghi - I prezzi base dei prodotti siderurgici lunghi si muovono tra la stabilità e leggere accelerazioni. Secondo la Commissione Prezzi della Camera di Commercio di Brescia, infatti, allungano laminati, tondo, treccia e trefolo. Stabili travi e vergella. Recede il trafilato.

 

Interviste - «Dopo mesi difficili, nei primi venti giorni di luglio il mercato ha mostrato una tendenza positiva». Lo ha detto a Siderweb Cesare Viganò (CLN), coordinatore della sezione centri servizi piani di Assofermet. «La schiarita nel comparto è avvenuta su due fronti: quello della domanda e quello dei prezzi». «Attualmente i coils a caldo sono saliti a 400 euro la tonnellata e per le consegne di ottobre si sente già parlare di prezzi nell’ordine del 450 euro la tonnellata».

Oggi, sul mercato, «con le prolungate fermate produttive si è arrivati ad un certo equilibrio tra domanda ed offerta». Lo ha detto a Siderweb Enrico Fornelli (Beltrame). Per ciò che concerne la riapertura di settembre «siamo ottimisti – ha detto -. Pensiamo che potrebbe esserci un incremento dell’attività all’acquisto e un aumento delle quotazioni del rottame». Questo situazione spinge «a non escludere possibili variazioni sugli extra a partire da settembre».


*********************************
Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.
Letto 5997 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21
ESS

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.