Lunedì, 22 Marzo 2010 09:38

Rio Tinto & Chinalco - Joint venture per l’estrazione di minerale di ferro in Guinea

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intesa tra i colossi minerari Rio Tinto e Chinalco. È stato infatti siglato nei giorni scorsi un accordo preliminare per dar vita ad una joint venture, da perfezionare entro tre mesi, per l’estrazione di minerale ferroso dal nuovo giacimento scoperto a Simandou in Guinea. L’accordo prevede il pagamento da parte di Chinalco di 1,35 miliardi di dollari, in cambio del 47% di proprietà della nuova società che vedrà la luce nei prossimi tre mesi. Secondo le stime preliminari quello in Guinea sarebbe il maggior giacimento non sviluppato al mondo in cui sono stimate dai 2,25 a i 4 miliardi di tonnellate, per una produzione annua prevista a pieno regime di 170 milioni di tonnellate annue.
Per raggiungere il massimo risultato bisognerà però spendere tempo e denaro, la produzione iniziale minima di 70 milioni di tonnellate annue si potrà raggiungere  solo nel 2018 dopo investimenti per porti e ferrovie quantificati in almeno 12 miliardi di dollari.

 ************************************

Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.

Letto 5115 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.