Venerdì, 24 Settembre 2010 15:28

ASO Siderurgica - Nel 2009 scende il fatturato, ma l’utile è oltre i 9 milioni di euro

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nonostante la crisi, ASO Siderurgica chiude il 2009 in utile. L’azienda bresciana, infatti, ha messo nero su bianco un bilancio «sostanzialmente positivo – come si legge nel documento di commento ai dati -, anche se caratterizzato da una netta e marcata flessione del fatturato (-53%) e del risultato d’esercizio (-60%), per gli effetti della contrazione dei margini che ha caratterizzato l’anno appena trascorso. Il tutto in linea, comunque, con quanto posto a budget dall'azienda in un anno di crisi del settore siderurgico, quale era quello atteso per il 2009». Andando maggiormente nel dettaglio si nota che il valore della produzione si è assestato a 85,68 milioni di euro (-56% rispetto all’esercizio precedente), mentre i costi si sono fermati a 72,99 milioni di euro (-55%). La differenza tra questi due valori è stata di 12,68 milioni di euro, valore che dopo gli oneri finanziari (700.569 euro), le rettifiche di valore delle attività finanziarie (+70.535 euro), le partite straordinarie (+120.782 euro), è sceso a 12,17 milioni di euro (-66%). Le imposte pagate da ASO sono state di 3 milioni di euro, per un risultato netto positivo di 9,168 milioni di euro.

 

Investimenti – A partire dal 2007 ASO «sta attuando un ampio programma di investimenti nel nuovo stabilimento di Castegnato (BS) per la realizzazione di un impianto di forgiatura dei lingotti prodotti dall’acciaieria, per ricavarne barre. Il progetto anche nel corso dell’esercizio 2009 ha comportato massicci investimenti e in macchinari e impianti, per importi di circa 20 milioni nell'anno. Durante l’esercizio in esame, alla produzione ordinaria di lingotti, si è affiancata, dunque, l’attività di sviluppo di questo progetto, che nonostante le note difficoltà della domanda presenti su tutti i mercati, potrà consentire un miglior posizionamento sul mercato e una maggiore competitività negli anni a venire, senza che venga compromessa la solidità finanziaria della società». Oltre a ciò «è stato avviato la progettazione dell’ampliamento dello stabilimento di Ospitaletto (BS) per accogliere un impianto di ultima generazione per l’affinazione dei lingotti anche di grosse dimensioni».

 

Evoluzione prevedibile della gestione – Prezzi, domanda e concorrenza saranno gli elementi da monitorare per ASO nel corso nel 2010. Sul versante delle quotazioni le attese sono per «un livello dei prezzi per il 2010 in diminuzione di circa il 15-20% rispetto al 2009». Per quanto riguarda la domanda «si può constatare è che la ripresa dall’avvenuto crollo del consumo di prodotti siderurgici si sta confermando lenta e graduale. I dati e i segnali oggi conosciuti fanno ritenere concreto un lieve calo della produzione per l’anno in corso rispetto ai volumi 2009, anche se  più probabilmente concentrato nella prima parte dell'anno». Sul versante della concorrenza «alcuni paesi come la Cina, l’India e il Brasile da forti importatori stanno diventando produttori e esportatori anche di alcuni prodotti del settore sidermeccanico di interesse per la società, così da rendere tendenzialmente in calo la domanda di prodotti finiti forgiati».


 

 ************************************

  Rispettando la legge sul diritto d'autore, siamo stati espressamente autorizzati da Siderweb S.p.A. alla pubblicazione di parte dei contenuti del sito www.siderweb.com.

Letto 6499 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2013 11:21

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.