Venerdì, 30 Ottobre 2015 16:06

L’Antitrust apre un’istruttoria per un possibile cartello sul tondino per cemento armato

La notizia ha scosso non poco l’ambiente della siderurgia bresciana. Sei società, ovvero Alfa Acciai, ORI Martin, Industrie Riunite Odolesi, Ferriera Valsabbia e Stefana di Nave sarebbero sotto la lente dell’Antitrust, la quale ipotizza un’intesa orizzontale, a violazione dell’articolo 101 del TFUE, volta a coordinare una sorta di “cartello dei prezzi”, almeno riguardante le componenti prezzo base e extra di dimensione, riguardante il tondino per cemento armato e la rete elettrosaldata.

Non è la prima volta che l’UE interviene in tal senso: nel 2014 il tribunale dell’Unione Europea aveva già comminato multe salatissime ad alcune delle aziende coinvolte in questa nuova istruttoria. Secondo l’Antitrust, i prezzi sarebbero stati coordinati, dai rappresentanti delle sei imprese, in occasione delle riunioni quindicinali della Commissione Prezzi Prodotti Siderurgici istituita in seno alla CCIAA di Brescia.
I funzionari dell’Agcm, ieri e oggi, hanno effettuato una serie di ispezioni nelle sedi delle aziende coinvolte, dell’Associazione Industriale Bresciana e di Federacciai, il cui presidente, Antonio Gozzi, ha voluto sottolineare la fiducia nell’operato dell’Antitrust, pur ritenendo che non esistano i presupposti perché sia potuto nascere un cartello in condizioni di mercato di grave difficoltà come quelle che sta attraversando il settore coinvolto nell’istruttoria.


A. Sabini Fender

Ultima modifica il Venerdì, 30 Ottobre 2015 16:13

Euro Sider Scalo S.p.A.
Via degli Emigranti, 9
25040 Cividate Camuno (Bs) Italia
Tel +39 0364 340206 - Fax +39 0364 340209

Sede legale e amministrativa Via degli Emigranti, n° 9 25040 Cividate Camuno, BRESCIA Cap. Soc. € 2.000.000 i.v. Reg. Imprese Brescia n. 35883 R.E.A di Brescia n.302331 C.F.02887820179 - P.IVA 00701510984

© 2017 Euro Sider Scalo. All Rights Reserved. Designed By Digima