Mercoledì, 11 Gennaio 2017 08:00

Giro di vite di Pechino sull’overcapacity - Monito ai funzionari locali dopo la scoperta di due casi di impianti siderurgici illegali

Il Governo di Pechino ha deciso di usare il pugno duro sull’overcapacity nell’acciaio. Dopo la scoperta di violazioni da parte di due acciaierie di Jiangsu Huad Steel e Hebei Steel; nel primo caso in funzione con impianti obsoleti, mentre nel secondo caso sarebbero stati realizzati nuovi impianti senza l’adeguato iter autorizzativo.

 

 

L’esecutivo cinese ha inviato un monito ai funzionari locali sul fatto che non saranno tollerati fallimenti nel processo di riduzione dell’overcapacity nell’acciaio.
La notizia riportata dall’agenzia stampa Reuters fa riferimento anche a una dichiarazione pubblica del Consiglio di Stato, che avrebbe indicato ben 138 persone come responsabili delle citate «sviste» nelle verifiche sugli impianti.
«Questi due incidenti devono essere trattati in maniera dura e comportano gravi responsabilità. Questi devono essere utilizzati come esempi negativi e le punizioni devono essere un avvertimento educativo forte che incarna la risoluzione del e Consiglio di Stato nella riforma strutturale nel ridurre la capacità in eccesso» viene riportato nel documento citato dall’agenzia stampa.

 

 

Fonte: siderweb.com

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.