«I primi sei mesi del 2016 hanno mostrato un andamento di mercato più “nervoso”, ma sicuramente migliore rispetto a quello che ha chiuso il 2015». Questo il giudizio generale espresso dall’amministratore delegato delle Acciaierie Bertoli Safau Alessandro Trivillin.

Pubblicato in News 2016

Utilizzare creatività, entusiasmo e competenze sempre più aggiornate per avere un diverso approccio alla soluzione dei problemi. È un trend che nelle imprese internazionali si sta sempre più diffondendo, il Tata innoverse per citarne un caso. Un trend che ha trovato terreno fertile anche in Friuli ed in particolare all’interno delle Acciaierie Bertoli Safau.

Pubblicato in News 2016

Le chiusure invernali del 2015 si annunciano lunghe per le acciaierie italiane ma non solo. Ne è un esempio l’annuncio da parte di Acciaierie Bertoli Safau di un chiusura di almeno un paio di mesi per il sito croato di Sisak. Lo stop, attivo dal 1° dicembre, dovrebbe durare almeno per tutto il mese in corso e per gennaio, come confermato a Siderweb dall’Ad di Abs Alessandro Trivillin, salvo poi valutare alla fine del primo mese 2016, se vi siano o meno le condizioni per un ritorno ad una produzione regolare.
«Ad una scarsa produzione diluita nel tempo – spiega Trivillin – abbiamo preferito “congelare” per il momento le produzioni per concentrarle al termine della fermata ottimizzando le risorse, inoltre approfittiamo sia della tradizionale pausa natalizia che del sistema di ammortizzatori presente in Croazia.

Pubblicato in News 2015
Mercoledì, 28 Ottobre 2015 13:22

La siderurgia torna a investire

Investimenti in innovazione tecnologica e diversificazione del business per restare competitivi, nonostante uno scenario in profonda mutazione. Il difficile momento della siderurgia mondiale non trova impreparato Danieli, gruppo friulano fortemente internazionalizzato (il 98% dei ricavi è generato all’estero), attivo nella costruzione di impianti per la produzione del metallo e nella produzione di acciaio attraverso la controllata Acciaierie Bertoli Safau (Abs). I numeri del bilancio annuale, presentati ieri a Buttrio (Ud), davanti al presidente del consiglio Matteo Renzi, confermano questa solidità: 2,8 miliardi di ricavi, un ebitda di 250 milioni, circa 11mila dipendenti nel mondo, una nuova partnership con Alcoa nell’alluminio (che si affianca alla recente acquisizione di Fata da Finmeccanica), ma soprattutto un maxi-investimento da circa 400 milioni in Abs per un impianto innovativo, ribattezzato Rotoforgia.

Pubblicato in News 2015

icon80x80

 

appstore

googleplay

windows-badge

Calendario News

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Navigando sul nostro sito, accetti che possiamo utilizzare questi tipi di cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.