«A maggio torna a crescere il fatturato dell’industria su base mensile, recuperando ampiamente il calo registrato il mese precedente».

Questo l’esordio del Centro studi Istat all’aggiornamento per il mese di maggio degli indici di fatturato e ordinativi dell’industria.

«A giugno 2019 si rafforza la tendenza a una crescita congiunturale dell’export verso i Paesi extra Ue». Questo il fenomeno rilevato nel commento dell’Istat all’aggiornamento sui dati del commercio estero extra Ue a giugno.

Il rapporto si chiama “L'Italia nell'economia internazionale”, lo realizza ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e costituisce il principale strumento di informazione e analisi sul posizionamento competitivo del sistema produttivo italiano nel contesto dell'economia globale.

Il 2019 si conferma un anno a singhiozzo per la produzione italiana di acciaio. Al recupero di maggio infatti, in accordo con i dati Federacciai, è seguita a giugno una nuova discesa che di fatto conferma un semestre negativo per l’output siderurgico tricolore.

Nei primi quattro mesi del 2019 aumenta sia l’import sia l’export italiano di acciaio. Secondo i dati Istat elaborati dall’Ufficio Studi di siderweb, nel primo quadrimestre, contrariamente al recente passato, le esportazioni hanno mostrato un tasso di crescita superiore alle importazioni, superandole per due decimi di punto. Il deficit commerciale italiano, ciononostante, è salito, passando da 4,281 milioni di tonnellate dell’anno scorso a 4,472 milioni di tonnellate.

Importazioni – L’import, come anticipato, è stato pari a 11,058 milioni di tonnellate, con un aumento del 4,7% rispetto al medesimo periodo del 2018. Espressa in volume, la crescita è di 501mila tonnellate. Come il mese scorso, sono solo due delle cinque categorie analizzate a mostrare un incremento degli scambi rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso: +31,4% per i semilavorati (1,992 milioni di tonnellate) e +11,7% per i piani (4,780 milioni di tonnellate), mentre perdono terreno i lunghi (-22,7% a 963mila tonnellate), i tubi (-9,1% a 258mila tonnellate) e le materie prime (-5,2% a 3,065 milioni di tonnellate).

Esportazioni – Sul versante dell’export i volumi salgono del 4,9%, arrivando a 6,586 milioni di tonnellate, con un miglioramento di 310mila tonnellate rispetto al 2018. Tutte le cinque categorie prese in esame crescono rispetto all’anno scorso: +17,6% per i semilavorati (466mila tonnellate), +7,8% per i tubi (1,275 milioni di tonnellate), +6,6% per le materie prime (226mila tonnellate), +5,4% per i lunghi (2,209 milioni di tonnellate) e +0,9% per i piani (2,410 milioni di tonnellate).

 

 

Fonte: siderweb.com

Il 2019 sarà contraddistinto dal segno «meno». Sia per il consumo reale sia per il consumo apparente europeo. Queste le previsioni di Eurofer per la domanda di acciaio del Vecchio Continente.

Negli ultimi anni, la Germania ha visto l'avvio di tre società che intendevano affrontare la sfida di costruire una piattaforma per la distribuzione indipendente e digitale per l'acciaio. Queste nuove start-up erano partite facendo tesoro dagli errori commessi da altre realtà attive nei primi anni 2000, nessuna delle quali è più in affari.

Segno positivo per i flussi commerciali italiani con l’estero. I dati diffusi oggi dall’Istat mostrano una crescita congiunturale a maggio sia dell’indice per le esportazioni +1,3% sia per le importazioni +0,7% nei confronti di aprile 2019.

US Steel e NLMK USA hanno notificato ai clienti che hanno aumentato i prezzi dell'acciaio laminato piatto di 40 dollari a tonnellata, in seguito agli annunci analoghi fatti da Nucor e ArcelorMittal.

Se si guarda il bicchiere mezzo pieno si prova a valorizzare il +0,9% di incremento che la produzione industriale italiana a maggio ha registrato nei confronti di aprile. Se invece si guarda il bicchiere mezzo vuoto l’occhio cade sul -0,7% tendenziale rilevato dal 2019 nei confronti dell’anno precedente.

Pagina 1 di 111

Euro Sider Scalo S.p.A.
Via degli Emigranti, 9
25040 Cividate Camuno (Bs) Italia
Tel +39 0364 340206 - Fax +39 0364 340209

Sede legale e amministrativa Via degli Emigranti, n° 9 25040 Cividate Camuno, BRESCIA Cap. Soc. € 2.000.000 i.v. Reg. Imprese Brescia n. 35883 R.E.A di Brescia n.302331 C.F.02887820179 - P.IVA 00701510984

© 2017 Euro Sider Scalo. All Rights Reserved. Designed By Digima