Nei primi tre mesi del 2019 cresce il commercio estero italiano di acciaio. Secondo i dati Istat elaborati dall’Ufficio Studi di siderweb, infatti, nel primo trimestre sono salite sia le importazioni sia le esportazioni, entrambe con tassi di sviluppo compresi tra il 3% ed il 4%. Il deficit commerciale italiano, a seguito di questi sviluppi, si è ampliato, passando da 3,176 milioni di tonnellate dell’anno scorso a 3,335 milioni di tonnellate.

Anche il quarto mese dell’anno ha registrato il segno negativo per gli indici sulla produzione industriale italiana. L’aggiornamento odierno dell’Istat evidenzia come rispetto a marzo 2019 la produttività delle imprese italiane ad aprile è scesa dello 0,7%. Più brusca la frenata tendenziale con il 2018, pari ad un -1,5%.

Oltre i 440 milioni di tonnellate. Ma in calo. Questo, in estrema sintesi, l’andamento del commercio internazionale di prodotti finiti in acciaio nel 2018. Secondo quanto reso noto dalla World Steel Association nell’annuale report «World Steel in figures», infatti, l’anno scorso le esportazioni globali di acciaio sono state pari a 442,7 milioni di tonnellate, il quinto valore più alto della storia, ma in riduzione rispetto al 2017.

Pubblicati gli Extra di lega di Cogne Acciai Speciali per il mese di Giugno 2019

Pubblicati gli Extra di lega di Acciaierie Bertoli Safau per il mese di Giugno 2019

Nella settimana che si è conclusa il 1 giugno 2019, la produzione di acciaio grezzo, negli Stati Uniti, è stata di 1.890.000 tonnellate nette, mentre il tasso di utilizzo si è attestato all'81,2%. Nello stesso periodo del 2018 - spiega l'American Iron and Steel Institute - la produzione era stata di 1.809.000 tonnellate, mentre il tasso di l'utilizzo era stato del 77,2%.

Sono numeri importati quelli che orbitano attorno alla filiera siderurgica a livello mondiale. La World Steel Association ha infatti realizzato, insieme ad Oxford Economics, uno studio sull’impatto economico e sociale dell’acciaio nel mondo.

Torna in territorio positivo la fiducia delle imprese. Maggio 2019 ha mostrato un cambio di trend nonostante, come rilevato dall’Istat, lo scenario di fondo risulti ancora caratterizzato dall’incertezza. Il dato per quanto riguarda il comparto manifatturiero sale da 100,8 a 102 punti di indice.

Il dato della produzione mondiale di acciaio pubblicato dalla World Steel Association per il mese di aprile 2019 certifica la ripartenza della Cina.

Con il -5,8% di output di acciaio registrato ad aprile, arrivano a sei i segni negativi consecutivi per la produzione siderurgica italiana. Un trend di flessione che rispecchia le difficoltà registrate dalle acciaierie italiane, come confermato dai dati riproposti nell’aggiornamento mensile pubblicato da Federacciai.

Euro Sider Scalo S.p.A.
Via degli Emigranti, 9
25040 Cividate Camuno (Bs) Italia
Tel +39 0364 340206 - Fax +39 0364 340209

Sede legale e amministrativa Via degli Emigranti, n° 9 25040 Cividate Camuno, BRESCIA Cap. Soc. € 2.000.000 i.v. Reg. Imprese Brescia n. 35883 R.E.A di Brescia n.302331 C.F.02887820179 - P.IVA 00701510984

© 2017 Euro Sider Scalo. All Rights Reserved. Designed By Digima