Archivio News

Il rapporto si chiama “L'Italia nell'economia internazionale”, lo realizza ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e costituisce il principale strumento di informazione e analisi sul posizionamento competitivo del sistema produttivo italiano nel contesto dell'economia globale.

Published in News 2019

Meglio di gennaio ma ancora con segno negativo. La produzione italiana di acciaio resta nuovamente ancorata al segno meno nel secondo mese del 2016, anche se la variazione percentuale rispetto al 2015 si ferma ad un -2,1%. Le acciaierie tricolori, in accordo con i dati diffusi da Federacciai, hanno sfornato a febbraio quasi 1,93 milioni di tonnellate d’acciaio, contro gli 1,97 dell’anno precedente. Un segnale di leggero miglioramento quindi rispetto al -5,3% visto a gennaio, ma che raccoglie un mercato ancora alla ricerca di una sua identità.

Published in News 2016
%PM, %28 %598 %2015 %13:%Oct

La siderurgia torna a investire

Investimenti in innovazione tecnologica e diversificazione del business per restare competitivi, nonostante uno scenario in profonda mutazione. Il difficile momento della siderurgia mondiale non trova impreparato Danieli, gruppo friulano fortemente internazionalizzato (il 98% dei ricavi è generato all’estero), attivo nella costruzione di impianti per la produzione del metallo e nella produzione di acciaio attraverso la controllata Acciaierie Bertoli Safau (Abs). I numeri del bilancio annuale, presentati ieri a Buttrio (Ud), davanti al presidente del consiglio Matteo Renzi, confermano questa solidità: 2,8 miliardi di ricavi, un ebitda di 250 milioni, circa 11mila dipendenti nel mondo, una nuova partnership con Alcoa nell’alluminio (che si affianca alla recente acquisizione di Fata da Finmeccanica), ma soprattutto un maxi-investimento da circa 400 milioni in Abs per un impianto innovativo, ribattezzato Rotoforgia.

Published in News 2015

Dopo il segno positivo di agosto, torna il «meno» nella produzione italiana di acciaio a settembre. I dati di Federacciai, infatti, mostrano per il nono mese dell’anno un output di 2,083 milioni di tonnellate, con un decremento del 3,9% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Published in News 2015

Modeste prospettive per la siderurgia nazionale. Queste le parole con le quali, in sintesi, viene descritta la condizione attuale del comparto dell’acciaio italiano da Atradius, autore del report «Market Monitor: focus on steel and metals performance and outlook». Secondo quanto evidenziato nel documento, la fase attuale di stabilità del comparto fa seguito al calo produttivo del 2014, continuato anche nei primi tre mesi dell’anno in corso.

Published in News 2015

Chi paga? Dopo l’«oxi», il no del popolo greco che ha spazzato via le proposte europee di austerity, ora la domanda che circola tra i palazzi del potere internazionali (ma anche tra gli operatori globali di borsa) è: cosa succederà? Chi pagherà il debito greco? A quali condizioni?
Siderweb, dal suo punto di vista particolare sulla siderurgia, si è invece chiesto: quanto costa? E quanto è costata agli operatori italiani? E ai tedeschi? Cioè, quanto è costata la crisi economico-finanziaria greca alla siderurgia italiana e tedesca? Chi ha pagato il conto più salato?

Published in News 2015

Euro Sider Scalo S.p.A.
Via degli Emigranti, 9
25040 Cividate Camuno (Bs) Italia
Tel +39 0364 340206 - Fax +39 0364 340209

Sede legale e amministrativa Via degli Emigranti, n° 9 25040 Cividate Camuno, BRESCIA Cap. Soc. € 2.000.000 i.v. Reg. Imprese Brescia n. 35883 R.E.A di Brescia n.302331 C.F.02887820179 - P.IVA 00701510984

© 2017 Euro Sider Scalo. All Rights Reserved. Designed By Digima